UP

I fiori selvatici dell’Iran ( 7 Giorni )

Itinerario:fritilaria imperialis

 

 

1° Giorno:  Shiraz

Shiraz è famosa per i suoi giardini e fiori, soprattutto in maggio. Ci sono molte possibilità di fiori tutt’intorno alla città, nelle montagne che la circondano o nel giardino botanico!

 

 

2° Giorno: Sepidan 

Viaggio stimato di 80 km

L’area sulla quale sorge Sepidan è molto ricca di flora e ha numerose sorgenti e cascate. Una delle varietà di fiori più accattivanti di questa zona è la Fritillaria imperialis, che è stata scelta come monumento naturale-nazionale.

 

3° Giorno: Sisakht

Viaggio stimato di 80 km

Sisakht e Yasuj sono ritenute le capitale della natura dell'Iran. Sarà così possibile ammirare molte varietà di fiori quali Tulipa, Puschkinia, Gagea, Colchicum e molti altri saranno osservati a Si Sakht inoltre si potrà trascorrere del tempo in relax al Lago di Kuhol nelle alture del Dena.

 

eremurus4° Giorno: Semirom ed Isfahan

Viaggio stimato di 120 km

L’area di Semirom è molto ricca di fiori e di vita selvaggia. E’ uno dei luoghi fulcro della vita nomade in Iran. Molti fiori si potranno ammirare lungo la strada e alcune montagne potranno essere esplorate. Da Semirom a Shahreza, ci sono campi di Eremurus in maggio.

 

 

 

 

5° Giorno: Qazvin passando per Delijan

Viaggio stimato di 300 km

Questa è la via di transito da Zagros alle montagne Alborz. Benchè il percorso sia un po più lungo del solito si avrà modo di vedere molti fiori lungo la strada e di scattare foto in alcuni casi. papaver

Tra Meymah e Delijan, lungo la strada, si vedranno molti fiori. Cambiare paesaggio da Zagros al deserto Albors è un'esperienza fantastica!

 

Lilium ledebourii in Damash Gilan6° Giorno: Looshan-Gilan

Viaggio stimato di 120 km

Sulle alture di Alboraz si potranno ammirare molte piante e fiori e l’altra faccia della natura persiana! Tanti bellissimi paesaggi ed ovviamente splendide Orchidee, Lilium ledebourii (il fiore sboccia nel mese di giugno ma la pianta e la formazione dei fiori potrebbe essere visto in maggio).

.

 

 

 

7° Giorno: Rientro a Tehran 

Viaggio stimato di 300 km

L'ultimo giorno di viaggio è sarà da mozzafiato. Si avrà la possibilità di vedere il monte Damavand monte dalla strada per Firouzkuh e una varietà particolare di tulipani rossi lungo la strada!

Tulipa

 

 

 

 

 

Il periodo migliore per questo tour è Aprile-Maggio

 

 

Alcune attrazioni che si visiteranno in questo viaggio:
 
L’orto Botanico di Eram, patrimonio nazionale dell'UNESCO, è uno dei più bei giardini in stile persiano dell'Iran e anche il giardino botanico dell’Università di Shiraz. Ha più di 400 specie di piante e di fiori del clima moderato dell'Iran.
Il Parco Nazionale di Bamoo è situato vicino a Shiraz, si tratta di uno dei più antichi parchi nazionali del paese. E’ famoso per la sua varietà di fiori e specie vegetali, così come per gli animali selvatici. Ha più di 300 specie di piante, 55 specie di uccelli e numerosi animali selvatici. Alcune di queste specie sono endemiche in Iran.
I dintorni di Sepidan sono pieni di fiori e piante per gli amanti della natura. Sarà possibile visitare l'area protetta di Margoon ed ammirare specie quali Quercus sp, Amygdalus e molte altre.
Looshan è la terra principale per Susane-Chelcheragh (Lilium Ledebouri), uno dei patrimoni naturali nazionali del paese, e ricca di belissimi campi di ulivo nei suoi dintorni.
Nel viaggio di ritorno a Teheran, si prenderà la strada Firouz-Kouh o la Chalous, in base alle tempistiche prima della partenza godendo di un panorama mozzafiato dominato da varietà di fiori bellissimi.