UP

Sole, Mare, Sabbia e piste da sci in Iran (20giorni)

Avrete la possibilità di praticare lo sci nella sognante Alborz, nuotare nella perla del Golfo Persico e a Kish, effettuare un safari nel deserto di Shahdad, che uno dei punti più caldi del mondo ed ha un aria pulita e pura.  Ci sarà anche la possibilità di scalare la vetta per raggiungere i 4000 m del Shirk ooh. Scegliendo questo viaggio anche gli alpinisti dilettanti possono effettuare alpinismo in 2 giorni.
Il periodo migliore per effettuare questo tour va da metà autunno fino a metà primavera.

 

Iran, Tehran, Azadi square1° Giorno: Arrivo a Tehran e partenza del tour

Al vostro arrivo, prima dell'alba, in aeroporto a Tehran, sarete accolti calorosamente dal nostro rappresentante recante il nostro nome e logo (informazioni di trasferimento) che coordinerà e organizzerà il trasferimento all’albergo. Avrete tempo per riposare e rilassarvi prima dell’inizio del tour, in mattinata, di Tehran. La capitale iraniana è una metropoli moderna e orgogliosa di avere musei unici con splendide ed incomparabili collezioni e manufatti storici dalle origini fino ai nostri giorni.

Il tour inizierà con la visita al Museo Archeologico, uno dei rari luoghi al mondo dove si potrà avere la speciale opportunità di visitare “l’evoluzione della specie umana” attraverso la meravigliosa collezione di reperti storici.

Successivamente, sarà nostro grande piacere, farvi assaggiare i sapori unici della cucina iraniana. Il pranzo sarà in un ristorante tradizionale di cucina tipica iraniana dove degusterete svariate e deliziose specialità di piatti e desserts persiani.

La giornata proseguirà con la visita all’inestimabile Museo dei Gioelli della Corona all’interno del quale potrete ammirare uno dei due più grandi diamanti, Darya-e-Noor, (un mare di luce).

Nel tardo pomeriggio si avrà la possibilità di ammirare una vasta collezione di tappeti, tessuti a mano, presso il Museo del Tappeto che ospita più di 100 preziosi pezzi provenienti da ogni parte dell’Iran e di approfondire la conoscenza sulla storia e la tradizione di questi manufatti.

Pernottamento a Tehran.

Attenzione: La priorità nelle visite può subire dei cambiamenti in base all’orario di arrivo, preferenza della guida e alle chiusure dei musei in base alle festività nazionali e non.

 

 

Iran, Tehran2° Giorno: Visita di Tehran e spostamento con volo interno a Shiraz

Al mattino visita al Complesso Sa'ad Abad che si estende su un’immensa area di 1.100,00 mq. composta da 18 magnifici palazzi storici (due dei quali saranno visitati). Questo complesso fu costruito dalla dinastia dei Pahlavi e lascia indubbiamente stupefatti coloro che lo visitano. La visita di Tehran si concluderà al Museo della Ceramica dove si avrà modo di assistere alla sua creazione grazie alla sua storica e gloriosa archeologia. Lasciato l’hotel si raggiungerà un ristorante tradizionale per un gustosto pranzo iraniano.

 

 

 

 

 

Iran, Tehran, Dizin ski resort3° Giorno: Spostamento a Dizin

Partenza in mattinata per Dizin. Situata sulle montagne a nord di Teheran nella regione del Gajereh, dove la sua distanza dalla strada Chaloos è di 123 chilometri, e da Shemshak è di 71 chilometri. In serata visita di Dizin.

 

 

 

 

 

 

Iran, Tehran, Dizin ski resort4° Giorno: Visita di Dizin

Giornata dedicata allo sci nella stazione sciistica di Dizin che è una delle più importanti per la federazione di sci mondiale. Questa stazione sciistica si trova a 123 km a nord di Teheran nella regione del Gajereh.
Ci sono 2 hotel, diversi cottage e diversi impianti e strutture sciistiche come 3 funicolari, 2 teleSiyej e 8 tele sci. L'altezza della parte più bassa della stazione sciistica è di 2.650 metri mentre quello più alto è 3.600 metri.

 

 

 

 

 

Iran, Tehran, Dizin ski resort5° Giorno: Visita di Dizin

L'installazione degli impianti di risalita di Dizin risale al 1348 (1969), comprendono tre tele-cabine, due skiliffs, sette tele-sci e un tele-ski, il punto più basso della regione è 2650 m mentre il suo più alto punto è 3600m, al di sopra del livello del mare.
Le condizioni metereologiche di Dizin permettono una lunga stagione allo sci, normalmente inizia verso fine novembre fino a fine maggio. Nel 1372 (1993) prendendo i punti di vista della Federazione Internazionale di Sci in considerazione, e per quanto riguarda la collaborazione degli esperti interessati in questo campo, la pietra angolare di Grasski stato stabilito dopo uno sforzo anno, è stato aperto al pubblico nel 1994.
Nel 1375 (1996) il primo torneo internazionale Grasski si è tenuto presso Dizin a cui hanno partecipato alcuni paesi famosi. I rappresentanti della Federazione Internazionale di Sci pur esprimendo il loro accordo sull’idoneità e conformità alle norme internazionali, decisero che le gare di sci d'erba si sarebbero potute tenere in Iran, e, quindi consegnarono la presidenza delle gare di sci d’erba dell’Asia occidentale all'Iran. Oltre allo sci d'erba ci sono anche altre strutture come campi da tennis, diverse altitudini per l’alpinismo e diverse piste, per i ciclisti, nella regione montuosa che tutto sommato attraggono tanti campioni e amanti dello sport da tutto il mondo. Attualmente Dizin è aperta al pubblico durante le vacanze estive e tutti i giorni in inverno.
Corsi di sci step-by-step sono offerti agli allievi da maestri di sci abili e amanti dello sport, così come relax per coloro che amano e vogliono trascorrere il loro tempo nelle bellissime e affricate località montane.
Al momento, la regione sciistica di Dizin è amministrata dalla federazione iraniana di sci dell'Iran. Pernottamento a Dizin.

 

 

Iran, Tehran, Dizin ski resort6° Giorno: Sci a Dizin, spostamento a Tehran e volo interno a Kish 

Ancora qualche ora da dedicare allo sci a Dizin e poi spostamento verso Teheran e trasferimento a Mehr Abad per il volo su Kish. Qui il clima è mite in inverno e si può anche fare il bagno nel golfo. La tranquillità della spiaggia e il bellissimo mare pulito rendono questo luogo da sogno rilassando il corpo stanco dopo lo sci. 

 

 

 

 

 

  

 

Iran, Kish7° Giorno: Visita di Kish

Circa 40 anni fa, quando un gruppo di esperti occidentali è venuto sull'isola per analizzare le sue potenzialità turistiche, l’hanno messa a confronto con le migliori isole turistiche del mondo e hanno predetto un futuro brillante per essa. Da allora l’isola di Kish Island ha fatto passi da gigante per realizzare la posizione che merita attualmente.
 
Grazie alle sue bellezze naturali, al clima piacevole per più di sette mesi l'anno, e ai diversi centri sportivi e ricreativi, oggi l'isola si è trasformata in una delle più frequentate destinazioni turistiche preferita in Iran e nella regione.
 
La mattina è libera e a disposizione per il nuoto. A sera si visiterà il complesso del parco di Dolphin che comprende piscine con delfini ed otarie, voliere, giardini di cactus e un aquarium. Il parco di Dolphin si estende su una superficie di 70 ettari (170 acri) situato nella zona sud-est dell’isola di Kish. E’ circondato da oltre 22.000 palme, e comprende un delfinario, un giardino delle farfalle, una voliera, una foresta pluviale artificiale, una montagna vulcanica, un giardino di orchidee e un giardino di cactus. Nel delfinario ammirerete delfini, leoni marini e balene bianche. Pernottamento a Kish. 

 

 

 

Iran, Kish8° Giorno: Visita di Kish

Giornata interamente dedicata alla città di Kish. Si visiteranno nello specifico:

 

 

 

 

 

 

 

Iran, Kish, The Ancient Town of HarirehL'antica città di Harireh
Molto probabilmente l'antica città di Harireh è la stessa città citata dal noto poeta persiano Saadi nel suo libro Golestan.
Secondo gli scritti degli storici iraniani e arabi, la città di Harireh era stata localizzata nel centro della parte settentrionale dell'isola, dove le rovine della città si possono vedere ancora oggi.

Visitare questa antica città sarà l'occasione per conoscere a fondo la storia dell'isola, e godere al contempo di relax presso il complesso ricreativo “Green Tree”, situato vicino alla città antica. 

 

 

Iran, Kish, Ancient water cellarsAntiche cantine di acqua
 

Gli abitanti di Kish, nel passato, hanno usato un sistema particolare per la raccolta e l’immagazzinaggio dell'acqua piovana. Questi depositi sono stati scavati nel terreno e costruito con un tetto a cupola. Con l'emergere di impianti di desalinizzazione dell'acqua, questi depositi hanno perso il loro significato ma i loro resti sono ancora un luogo molto interessante da visitare. 

 

 

 

  

Iran, Kish, CarizLa città sotterranea di Cariz
Il qanat di Kish risale a più di 2.500 anni fa, e attualmente è stato trasformato in una città sotterranea ad una profondità di 16 metri con una superficie di oltre 10.000 mq.
Nella ricostruzione di questo qanat chiamato Cariz, gli spazi sono stati assegnati a bancarelle di artigianato, ristoranti e case da tè tradizionali, anfiteatri, centri congressi, e gallerie d'arte. Sono stati compiuti sforzi per preservare il tessuto tradizionale e storico del sito. 

 

 

 

  

 Iran, Kish, Greek shipTramonto dalla nave greca
Anni fa, per qualche ragione sconosciuta, una nave da carico greca si avvicinò alle coste di Kish e si bloccò nel fango. Ammirare il tramonto accanto a questa nave è affascinante e l'atmosfera che si crea dopo il tramonto è unica. 

 

 

 

 

 

 

  

Iran, kish, sea shore9° Giorno: Visita di Kish e volo interno a Kerman 

La mattinata si trascorrerà lungo la costa. Le coste coralline di Kish Island hanno una luce speciale sotto al sole. L'acqua del mare vicino alle coste è molto chiara e si può vedere la profondità del mare e tutta la sua vita acquatica che è unica nel suo genere. Queste spiagge sono sicure e non ci sono animali pericolosi nella regione; quindi chi è interessato alla pesca e al nuoto può andare praticarli in questa zona. I turisti possono beneficiare delle spiagge, del mare e del sole tutto l'anno qui a Kish. Inoltre si potrà usufruire di un molo da diporto, di barche dal fondo di vetro, motoscafi e attrezzature per gli sport subacquei. Nel pomeriggio volo interno su Kerman e trasferimento in hotel. 

 

 

 

 

 

Iran, Shahdad desert10° Giorno: Visita di Shahdad

In mattinato trasferimento a Shahdad. La distanza in auto dalla città di Kerman a Shahdad è di 95 km. Shahdad è il centro del distretto omonimo che comprende piccole città e villaggi come Sirch, Andouhjerd, Chehar Farsakh, Go-diz, Keshit, Ibrahim Abad, Joshan e Dehseif. Shahdad si trova ai margini del deserto di Lut. Il clima locale è caldo e secco. I ricercatori ritengono che Shahdad è un’area molto importante nel mondo. Il prodotto agricolo principale è il dattero.

 

 

 

 

 

Iran, Kerman, Mahan11° Giorno: Escursione a Bam, Rayen, Mahan

Oggi si partirà per Bam e lungo il percorso una breve sosta a Mahan. Nota per la tomba di Shah Ne \ 'EMAT Ollah-e-Vali, il grande leader sufi, così come per i giardini persiani di Shazdeh (Giardini del principe). Shazdeh Giardino (Giardino del Principe) situati vicino a Mahan nella provincia di Kerman.
Il giardino è di 5,5 ettari con una forma rettangolare ed un muro intorno ad esso. Si compone di una struttura di ingresso con una porta all'estremità inferiore e una struttura residenziale su due piani all'estremità superiore la cui distanza tra questi è ornata con fontane d'acqua che funzionano grazie alla pendenza naturale del terreno. Il giardino è un ottimo esempio di come i giardini persiani sfruttano il clima naturale.
Il giardino è stato costruito per Abdolhamid Mirza Naserodollehand durante gli undici anni di governatorato nella dinastia Qajar. La costruzione rimase incompiuta a causa della morte di Abdolhamid Mirza nei primi anni del 1890.
 
Successivamente si visiteranno i resti ricostruiti del terremoto che ha colpito Arg-e-Bam (la cittadella di Bam), che attirano ancora l'attenzione degli appassionati oltre ad essere uno dei siti più visitati di sempre. Lungo il percorso, ci sarà una sosta per visitare al castello di Rayen, che è una piccola Bam in forma ridotta. Pernottamento a Kerman. 

 

 

 

Iran, Kerman, Vakil hamam 12° Giorno: Visita in mattinata di Kerman ed arrivo in serata a Zeinoddin

Nella mattina si visiterà il complesso di Ganjali Khan e il bazar di Kerman. In seguito visiteremo Zeinoddin, un caravanserraglio risalente all’epoca safavide, situato nel cuore del deserto, che è stato completamente ristrutturato alcuni anni fa e ha ottenuto 2 premi da UNESCO nel 2005 e 2006.

 

 

 

 

  

 

 

Iran,Yazd13° Giorno: Viaggio verso Yazd passando per Mehriz and Sar yazd

Mehriz si trova a 30 chilometri a sud dalla città di Yazd. Mehriz è formata da quartiere centrale e cinque piccoli villaggi. Secondo gli storici, il nome appartiene a "Mehrnegar " la figlia prediletta del Anoushirvan, il re sasanide. Mehriz era conosciuta, nella tarda epoca sasanide (4° secolo d.c.) come un luogo piacevole. Uno dei luoghi più importanti da visitare a Mehriz è Saryazd.

Saryazd ha un castello appartenente all'era sasanide che venne usato come un rifugio in tempo di guerra. Un altro luogo storico è il caravanserraglio in Saryazd che risale al periodo selgiuchide e safavide. È interessante notare che Saryaz ha i migliori melograni dell'Iran. Finita la visita si proseguirà per Yazd.

 

 

 

Iran, Shirkouh14° Giorno: Visita di Shir Kouh

La mattina presto si partirà per Bala Deh, e poi a piedi fino a Shir Kuh che raggiungeremo dopo 5 ore. Sulla strada pranzeremo. Pernottamento in loco e cena in un posto con una bella prospettiva del villaggio di Bala Deh. 

 

 

 

 

 

 

  

Iran, Shiraz, Karim khan arg15° Giorno: Partenza per Shiraz passando per Pasargade e Abar Kouh

Oggi saliremo fino a 4200 m raggiungendo la cima del monte di Shir Kouh in un'ora e mezza e oltre a godere della scalata si avrà la possibilità di scattare foto con più belle prospettive di questo monte. Si proseguirà per Bala Deh dove si pranzerà in questo splendido borgo.

La metà successiva sarà Abar Kouh, città storica, è un luogo di monumenti storici e di una bellissima architettura del deserto. Inoltre, l’albero di cipresso di 4500 anni, ad Abar Kouh è una meravigliosa attrazione. Queste credenze e le bellezze del vecchio cipresso 4500 anni rimangono nel cuore e nella mente di tutti i viaggiatori.

Sulla strada per Shiraz non si potrà mancare di fare una sosta a Pasargade per visitare i suoi più importanti e maestosi monumenti. La tomba di Ciro il Grande, colui che ha dato origine e fondato l’Impero Achaemanian (500 a.c.), è il più antico sepolcro storico. La meravigliosa architettura della sua tomba, l'enorme terreno fertile che lo circonda, accanto alla personalità coraggiosa di Ciro il Grande, ispira i visitatori. Quest’area archeologica era il luogo di preghiera per i seguaci di diverse religioni, e tutt’ora è ancora così. A seguito del rilievo di un uomo alato e acquisita familiarità con le sue delucidazioni storiche alcuni ricercatori hanno elaborato teorie specifiche su una probabile relazione tra la personalità di Ciro il Grande e uno dei profeti del Libro Sacro. Visitando questa maestosa tomba ognuno potrà farsi una propria idea su questo grande personaggio del passato.

 

 

Iran, Shiraz, Eram garden16° Giorno: Visita di Shiraz

Shiraz è considerata una città “illuminata” poichè è stata al centro della cultura persiana per più di 2.000 anni ed è stata un tempo anche capitale del paese.

Shiraz è l’emblema della cultura persiana e questa elegante città non mancherà mai di evocare immagini di rose ed usignoli, di giardini e di poesia. Al mattino presto si assaporrerà la parte più bella di Shiraz quando era la capitale dell’Iran durante la dinastia Zand. Ispirati dal glorioso palazzo Karim Khan, dalla splendida Moschea Vakil e dall’omonimo Bazaar e infine dalla Moschea Nasir Almolk. Al termine del tour un prelibato pranzo in stile iraniano in uno dei tradionali ristoranti di Shiraz.

Questa meravigliosa città ha dato i natali a famosi poeti quali Hafes e Sa’adi e si possono ammirare siti storici di epoche diverse risalenti a 6 milioni di anni fa. Hafez è uno dei grandi poeti che hanno lasciato un segno con la sua maestria. Le sue poesie ci danno una sensazione speciale e la pace nella sua tomba è davvero eccezionale. Sa'di è un poeta, filosofo e mistico che è conosciuto come il padre del turismo. Circa sette secoli fa ha viaggiato in diversi paesi e città, poi ha raccolto tutte le sue esperienze in versi e in prosa in due libri di nome Boustan e Golestan. Questi due libri sono fonte di ispirazione e informazioni. Il tour prevede la possibilità di rendere omaggio alle tombe di questi due grandi poeti.

In serata si visiterà Ali- Ebn e Hamzeh, pronti per ammirare le sue bellezze. Si passeggerà attraverso il Giardino Jahan Nama con i suoi cedri alti e fieri. Infine il Giardino Delgosha e Khajoy- e-Kermani la tomba dalla quale si godrà una vista della misteriosa città di Shiraz che rimarrà per sempre impressa nella nostra mente.

Cena in un ristorante dalla tipica atmosfera persiana a nord di Shiraz.

 

 

Iran, Shiraz, persepolis17° Giorno: Escursione a Persepoli e Necropolis e volo per Isfahan

La giornata sarà dedicata quasi interamente alla visita di Persepoli. Fondata da Dario I nel 518 A.C. Persepoli è stata la capitale dell'Impero Achemenide. E’ stata costruita su un immensa area “terrazzata” per metà artificiale e per metà naturale, dove il re dei re creò un imponente complesso di palazzi ispirato ai modelli mesopotamici. L'importanza e la qualità delle rovine monumentali rendono questo sito archeologico unico. Sembra che Dario avesse previsto questo imponente complesso di palazzi non solo come la sede del governo, ma anche, e soprattutto, come una vetrina e un centro spettacolare per i ricevimenti e le feste dei re Achemenidi e il loro impero, come Nowroz.

Successivamente si visiterà Necropoli. Di fronte alla montagna di Rahmat, a dieci minuti a nord, si erge maestosa Necropoli, il magnifico luogo di sepoltura dei re Achemenidi dove si potranno ammirare anche sette bassorilievi risalenti ai periodi Elamite e Sasanide.

In serata trasferimento all’aeroporto per il volo interno su Isfahan.

 

 

Iran, Isfahan, Imam square18° Giorno: Visita di Isfahan

Isfahan la leggendaria città che non manca mai di incantare i suoi visitatori è la perla dell’archeologia islamica tradizionale. Questa città è ravvivata dalle opere di artisti contemporanei. Isfahan si vanta di avere affascinanti palazzi storici con incantevoli giardini. La leggenda narra che la città fu fondata durante la dinastia Tahmoures che grazie alla sua fama e gloria è stata soprannominata "La metà del mondo". Il tour dell’intera giornata inizierà nella famosa Piazza Imam (Naqsh-e -Jahan) che è la seconda piazza più grande del mondo, dopo quella di Tiananmen di Pechino. Si visiteranno poi le meraviglie architettoniche dello sceicco Lotfollah e la Moschea Imam, i palazzi Aliqapu, Chehel Sutoon e Hasht Behesht, e uno dei più famosi bazar in Iran, dove sarà possibile acquistare prodotti artigianali locali per i quali Isfahan è così rinomata. Pernottamento ad Isfahan.

 

 

Iran, Isfahan, Chehel seton19° Giorno: Visita di Isfahan

La giornata avrà inizio con la visita alla Moschea Jame’ di Isfahan la quale mostra diversi secoli di storia dell'evoluzione islamica. Questa moschea è una galleria dell’architettura islamica in cui è evidente il progresso dagli albori dell'Islam fino ai tempi recenti. Poi sarà la volta della chiesa Vank, una delle più belle chiese armene al mondo che senza dubbio catturerà l'attenzione di ogni cristiano. La giornata si concluderà con una visita a Monar Jomban, la tomba di un sufi, con i suoi minareti tremanti e alcuni ponti storici. La serata sarà libera a disposizione.

 

 

 

  

 

Iran, Abyaneh20° Giorno: Viaggio verso Tehran passando per Kashan e per Abyaneh

Sulla strada per Tehran, si visiterà il villaggio di Abyaneh, riconosciuto patrimonio dell’Unesco, situato ai piedi del monte Karkas e nelle vicinanze del deserto. Avrete modo di apprezzare la serenità di questo pittoresco villaggio con la sua splendida archeologia ed di incontrare gli abitanti che parlano, vivono e abitano ancora oggi in stile persiano antico.

Successivamente, visita di Tabatabaiha e Borojerdiha, case tipiche in Kashan e di alcuni altri luoghi storici scelti appositamente dalla nostra guida turistica che vi permetteranno di conoscere l'architettura del precedente secolo, l'epoca Qajar. Pernottamento a Tehran.

 

 

 

21° Giorno: Partenza dall’Iran

Partenza dall’Iran, una terra di calore e ospitalità.

 

 

 

 

 Servizi inclusi nel viaggio:

  1.  Lettera di invito per il visto iraniano
  2.  22 notti in hotel di classe media
  3.  21 giorni di transporto attraverso l’Iran
  4.  Esperta guida turistica in lingua inglese per 21 giorni
  5.  Colazione e pranzi
  6.  Voli interni
  7.  Biglietti di ingresso per visite
  8.  Offerte speciali
  9. Trasferimento con guida