UP

Viaggio da Chabahar a Bazargan

Partenza da Goater, sul confine con il Pakistan, ogni primo Lunedì di ogni mese .

Attentzione: possiamo anche gestire questo Tour per quei turisti che arrivano in Iran attraverso altri punti di confine con il Pakistan.

Per la comodità di tutti i turisti che hanno il desiderio di visitare l'Iran, PTA prevede un itinerario per attraversare l'Iran. Partenza da Chabahar il primo Lunedi di ogni mese. In questo itinerario forniamo visto, auto e la guida a soli 1.490 US $. Inoltre si ha la libertà per la scelta degli hotel. 

Attenzione: La priorità nelle visite può subire dei cambiamenti in base all’orario di arrivo, preferenza della guida e alle chiusure dei musei in base alle festività nazionali e non.

 

Iran, chabahar1° giorno: arrivo a Goater e partenza per Chabahar; visita di Chabahar

Il bellissimo porto Chabahar si trova nel sud dell'Iran, vicino al confine con il Pakistan e anche vicino al mare dell’Oman e all’oceano indiano.
Chabahar è ufficialmente riconosciuta dal governo iraniano come zona industriale e di libero scambio. Grazie a questo status la città è cresciuta di importanza nel commercio internazionale. Chabahar è ricca di bellezze come le sue rive del mare che hanno onde alte fino a 30 metri in alcune stagioni. Ha belle e famose montagne quali quelle di Mars. La flora e la fauna della regione fanno di Chabahar un porto meraviglioso.
Tre le attrazioni della regione si possono citare la spiaggia di Darya Bozorg con le sue splendide rive e le sue lunghe onde che creano una prospettiva meravigliosa, Pasa Bandar che è l'ultimo porto meridionale dell'Iran, il vulcano Mud che è un posto creato tramite la variazione della terra.
 

 

Iran, Chabahar2° giorno: visita di Chabahar

La contea di Chabahar ha un clima caldo umido in estate e temperato in inverno. I monsoni in estate e i venti occidentali in inverno portano locali piogge in questa regione. I venti monsonici dal subcontinente indiano (nella stagione dei monsoni) rendono Chabahar il porto meridionale più freddo in estate e il più caldo dell'Iran in inverno. Giornata a disposizione per vedere le bellezze di questa terra. 

 

 

 

 

 

Iran, Bandar abbas3° giorno: viaggio verso Bandar Abbas passando per Minab

Oggi ci si sposta verso Bandar Abbas, e lungo il tragitto si visiterà Minab.
Minab è famosa per la pesca (soprattutto di gamberetti) e per l'agricoltura (soprattutto palme da dattero e manghi). Si trova sulla strada principale che collega Bandar Abbas con Makran e la provincia del Baluchistan. Una volta alla settimana, un bazar ben noto chiamato "Panjshambe bazaar" (il Bazar del Giovedì) attrae persone da tutta Hormozgan, e non solo. Nei tempi antichi Minab aveva il nome di Harmosia.
Bandar Abbas è uno dei principali porti dell'Iran che ha particolari attrazioni naturali e storiche. Accanto a questo bellissimo porto, c'è un centro benessere, Geno. Questa stazione termale è stato utilizzato fino ad ora solo per scopi medici. Si dice che Marco Polo ha usato questo spa per curare le sue malattie della pelle.
Alcune delle attrazioni più famose di Bandar Abbas sono le seguenti: Emarat-e Kolah Farangi (costruito da e durante l'occupazione olandese), il bagno hamman Gele-dari e le varie sorgenti di acqua calda.
 

 

 

Iran, Qeshm 4° giorno: escursione di un giorno a Gheshm

L’isola di Geshm è una delle principali attrazioni turistiche e di ecoturismo nella provincia di Hormozgan. Ed è l'unica conosciuta come Geo Parco in Iran. Questa isola attira un sacco di turisti ogni anno grazie alle sue bellezze naturali e storiche. Tra le attrazioni possiamo citare il la giungla di Water Hara, le grotte Kharbas, la costa delle Tartarughe, lo stretto di Chah Kouh, il castello Portoghese e il cimitero britannico. Accanto a questi siti si può anche visitare il bazar di Minab, l’isola di Hormoz, quella di Lark con la sabbia d'argento e infine l’isola Hengam.
Oggi abbiamo due scelte. Possiamo visitare le isole di Gheshm e Hormuz Island oppure il bazar di Minab. Qualunque voi sceglierete, il tour seguirà quel piano. Pernottamento a Gheshm.

 

 

Iran, Bandar abbas5° giorno: partenza da Bandar Abbas verso Shiraz passando per Darab

Partenza da Bandar Abbas per Shiraz. Sul nostro percorso avremo modo di visitare Darab che è un distretto della provincia di Fars. La leggenda attribuisce la fondazione della città di Dario, da cui il nome Darab-Gerd ("Dario-fort"). Nelle vicinanze ci sono diversi resti dell'antichità, la più importante delle quali è conosciuta come il Kalah i Dal-un, o cittadella di Dario, e consiste in una serie di opere in terra disposte in cerchio attorno a una roccia isolata. Un altro monumento in prossimità è un gigantesco bassorilievo, scolpito sulla parete verticale di una roccia, che rappresenta la vittoria del sassanide Shapur I di Persia sul imperatore romano Valeriano. Successivamente raggiungeremo Shiraz e trasferimento in hotel .

 

 

 

Iran, Shiraz, Arge kharim khan6° giorno: visita di Shiraz

Shiraz è considerata una città illuminata poichè è stata al centro della cultura persiana    per più di 2.000 anni ed è stata un tempo anche capitale del paese. Shiraz è l’emblema della cultura persiana e questa elegante città non mancherà mai di evocare immagini di rose ed usignoli, di giardini e di poesia. Al mattino presto si assaporrerà la parte più bella di Shiraz quando era la capitale dell’Iran durante la dinastia Zand. Ispirati dal glorioso palazzo Karim Khan, dalla splendida Moschea Vakil e dall’omonimo Bazaar e infine dalla Moschea Nasir Almolk. Al termine del tour un prelibato pranzo in stile iraniano in un dei tradionali ristoranti di Shiraz. Questa meravigliosa città ha dato i natali a famosi poeti quali Hafes e Sa’adi e si possono ammirare siti storici di epoche diverse risalenti a 6 milioni di anni fa. Hafez è uno dei grandi poeti che hanno lasciato un segno con la sua maestria. Le sue poesie ci danno una sensazione speciale e la pace nella sua tomba è davvero eccezionale. Sa'di è un poeta, filosofo e mistico che è conosciuto come il padre del turismo. Circa sette secoli fa ha viaggiato in diversi paesi e città. Poi ha raccolto tutte le sue esperienze in versi e in prosa in due libri di nome Boustan e Golestan. Questi due libri sono fonte di ispirazione e informazioni. Il tour prevede la possibilità di rendere omaggio alle tombe di questi due grandi poeti. In serata si visiterà Ali- Ebn e Hamzeh, pronti per ammirare le sue bellezze. Si passeggerà attraverso il Giardino Jahan Nama con i suoi cedri alti e fieri. Infine il Giardino Delgosha e Khajoy- e-Kermani la tomba dalla quale si godrà una vista della misteriosa città di Shiraz che rimarrà per sempre impressa nella nostra mente.

In serata, cena in un ristorante con un'atmosfera particolare, nel nord di Shiraz.

 

Iran, Shiraz, persepolis7° giorno: escursione a Persepolis & Necropolis

La giornata sarà dedicata quasi interamente alla visita di Persepoli. Fondata da Dario I nel 518 A.C. Persepoli è stata la capitale dell'Impero Achemenide . E’ stata costruita su un immensa area “terrazzata” per metà artificiale e per metà naturale, dove il re dei re creò un imponente complesso di palazzi ispirato ai modelli mesopotamici. L'importanza e la qualità delle rovine monumentali rendono questo sito archeologico unico. Sembra che Dario avesse previsto questo imponente complesso di palazzi non solo come la sede del governo ma anche, e soprattutto, come una vetrina e un centro spettacolare per i ricevimenti e le feste dei re Achemenidi e il loro impero, come Nowroz. Successivamente si visiterà Necropoli . Di fronte alla montagna di Rahmat , a dieci minuti a nord, si erge maestosa Necropoli , il magnifico luogo di sepoltura dei re Achemenidi dove si potranno ammirare anche sette bassorilievi risalenti ai periodi Elamite e Sasanide.

 

Iran, Zeinoddin8° giorno: viaggio verso Zeinoddin, passando per Pasargadae e Abar Kouh

Sulla strada si faranno un paio di brevi soste a Pasargade per visitare i suoi più importanti e maestosi monumenti. La tomba di Ciro il Grande, colui che ha dato origine e fondato l’Impero Achaemanian (500 a.c.), è il più antico sepolcro storico. La meravigliosa architettura della sua tomba, l'enorme terreno fertile che lo circonda, accanto alla personalità coraggiosa di Ciro il Grande, ispira i visitatori. Quest’area archeologica era il luogo di preghiera per i seguaci di diverse religioni, e tutt’ora è ancora così. A seguito del rilievo di un uomo alato e acquisita familiarità con le sue delucidazioni storiche alcuni ricercatori hanno elaborato teorie specifiche su una probabile relazione tra la personalità di Ciro il Grande e uno dei profeti del Libro Sacro. Visitando questa maestosa tomba ognuno potrà farsi una propria idea su questo grande personaggio del passato.

Abar Kouh, una città storica, è il luogo ideale per i siti storici e la bellissima architettura del deserto. Vecchi alberi in ogni regione sono il simbolo di arcaismo e la prova che il tempo appropriato e delle buone condizioni portano a lunga vita. L'albero di cipresso vecchio 4500 anni in Abar Kouh  è una meravigliosa attrazione. Queste credenze e le bellezze del vecchio albero di cipresso di 4500 anni fa lasciano una traccia di eternità nel cuore e nella mente di tutti i viaggiatori.
In seguito visiteremo Zeinoddin, un Caravanserraglio di epoca safavide nel cuore del deserto, che è stato ristrutturato nel miglior modo possibile e ha ottenuto 2 premi dall’ UNESCO nel 2005 e nel 2006.

 

 

Iran, Yazd9° giorno: visita dintorni di Yazd

Dopo il trasferimento in Hotel a Yazd, partiremo per un tour giornaliero che incluse la visita dei villaggi Mehriz, Saryazd e di  Dakhmeh ( torre del silenzio, dove i Zoorostriani lasciavano i loro morti agli avvoltoi e i templi del fuoco Zoorastriani ).

Mehriz si trova a 30 chilometri a sud dalla città di Yazd. Mehriz è formata da quartiere centrale e cinque piccoli villaggi. Secondo gli storici, il nome appartiene a "Mehrnegar " la figlia prediletta del Anoushirvan, il re sasanide. Mehriz era conosciuta, nella tarda epoca sasanide (4° secolo d.c.) come un luogo piacevole. Uno dei luoghi più importanti da visitare a Mehriz è Saryazd.

Saryazd ha un castello appartenente all'era sasanide che venne usato come un rifugio in tempo di guerra. Un altro luogo storico è il caravanserraglio in Saryazd che risale al periodo selgiuchide e safavide. È interessante notare che Saryaz ha i migliori melograni dell'Iran. Finita la visita si proseguirà per Yazd.

Prima di arrivare in città si visiterà Dakhmeh (Torre del silenzio, dove i zoroastriani lasciavano i cadaveri per essere mangiati dagli avvoltoi). I templi del fuoco zoroastriani si suddividono in tre categorie in termini di importanza: Dadgah il fuoco che viene acceso presso la residenza e non ha alcuna cerimonia di consacrazione. Viene illuminato dai sacerdoti zoroastriani. Da questi luoghi avremo una prospettiva mozzafiato della città.

 

Iran, Yazd10° giorno: visita di Yazd

Yazd, la più antica città nel mondo costruita con mattoni cotti al sole, è circondata dalla vetta di 4.000m di Shirkooh e da due maestosi deserti, Dasht-e Kavir  e  Kavir- e-Loot . Questa antica città ha moschee di straordinaria bellezza. La coesistenza dei splendidi templi del fuoco ed i luoghi sacri delle diverse religioni stupisce ogni visitatore.

 

 

 

 

 

Iran, Isfahan, Sio se pol11° giorno: viaggio per Isfahan

In questo giorno, ci dirigeremo da Yazd ad Isfahan, che è nelle vicinanze di Dasht-e Kavir-e della città attraente di Nain. Nain è conosciuta come la città delle cisterne poiché ne possiede circa 80. Avremo la possibilità di visitare una delle moschee più antiche e più importanti dell'architettura persiana islamica. Pernottamento a Isfahan.

 

 

 

 

 

Iran, Isfahan, Imam squre12° giorno: visita di Isfahan

Isfahan la leggendaria città che non manca mai di incantare i suoi visitatori è la perla dell’archeologia islamica tradizionale. Questa città è ravvivata dalle opere di artisti contemporanei. Isfahan si vanta di avere affascinanti palazzi storici con incantevoli giardini. La leggenda narra che la città fu fondata durante la dinastia Tahmoures che grazie alla sua fama e gloria è stata soprannominata "La metà del mondo". Il tour dell’intera giornata inizierà nella famosa Piazza Imam (Naqsh-e -Jahan) che è la seconda piazza più grande del mondo, dopo quella di Tiananmen di Pechino. Si visiteranno poi le meraviglie architettoniche dello sceicco Lotfollah e la Moschea Imam, i palazzi Aliqapu, Chehel Sutoon e Hasht Behesht, e uno dei più famosi bazar in Iran, dove sarà possibile acquistare prodotti artigianali locali per i quali Isfahan è così rinomato. Pernottamento ad Isfahan.

 

 

Iran, Tehran, Azadi squre13° giorno: viaggio verso Tehran passando per Abyaneh e Kashan

Sulla strada per Tehran si visiterà il villaggio di Abyaneh, riconosciuto patrimonio dell’Unesco, situato ai piedi del monte Karkas e nelle vicinanze del deserto. Avrete modo di apprezzare la serenità di questo pittoresco villaggio con la sua splendida archeologia ed di incontrare gli abitanti che parlano, vivono e abitano ancora oggi in stile persiano antico. Successivamente, si visiteranno Tabatabaiha e Borojerdiha, case tipiche in Kashan e di alcuni altri luoghi storici scelti appositamente dalla nostra guida turistica che vi permetteranno di conoscere l'architettura del precedente secolo, l'epoca Qajar.

Pernottamento a Tehran.

 

 

Iran, Tehran, Milad towel14° giorno: visita di Tehran

La capitale iraniana è una metropoli moderna e orgogliosa di avere musei unici con splendide ed ineguagliabili collezioni e manufatti storici dalle origini fino ai nostri giorni. Il tour inizierà con la visita al Museo Archeologico, uno dei rari luoghi al mondo dove si potrà avere la speciale opportunità/l’occasione speciale di visitare “l’evoluzione della specie umana” attraverso la meravigliosa collezione di reperti storici. Successivamente, sarà nostro grande piacere, farvi assaggiare i sapori unici della cucina iraniana. Il pranzo sarà in un ristorante tradizionale di cucina tipica iraniana dove degusterete svariate e deliziose specialità di piatti e desserts persiani. La giornata proseguirà con la visita all’inestimabile Museo dei Gioelli della Corona all’interno del quale potrete ammirare uno dei due più grandi diamanti, Darya-e-Noor, (un mare di luce). Nel tardo pomeriggio si avrà la possibilità di ammirare una vasta collezione di tappeti, tessuti a mano, presso il Museo del Tappeto che ospita più di 100 preziosi pezzi provenienti da ogni parte dell’Iran e di approfondire la conoscenza sulla storia e la tradizione di questi manufatti. Pernottamento a Tehran.

 

 

Iran, Tehran15° giorno: visita di Tehran, in serata trasferimento a Ghazvin

Al mattino visita al Complesso Sa'ad Abad che si estende su un’immensa area di 1.100,00 mq. composta da 18 magnifici palazzi storici (due dei quali saranno visitati). Questo complesso fu costruito dalla dinastia dei Pahlavi e lascia indubbiamente stupefatti coloro che lo visitano. La visita di Tehran si concluderà al Museo della Ceramica dove si avrà modo di assistere alla sua creazione grazie alla sua storica e gloriosa archeologia. Lasciato l’hotel si raggiungerà un ristorante tradizionale per un gustosto pranzo iraniano.

Successivamente ci dirigeremo verso Ghazvin.

 

 

 

Iran, Qazvin16° giorno: visita di Ghazvin, in serata trasferimento a Masooleh

Questa città è stata fondata da Shapur II, re di Persia nel 250 a.c.. Reperti archeologici   rinvenuti nella pianura di Ghazvin rivelano insediamenti agricoli urbani risalenti a nove millenni fa. Al centro della città, si trovano le rovine di Meimoon Ghal'eh, uno dei numerosi edifici sassanidi nella zona. Tutt’ora a Ghazvin numerosi scavi archeologici sono in corso.

(Tour opzionale) Nel tardo pomeriggio ci dirigeremo in autostrada per Soltanieh per visitare la maestosità del sito Soltanieh (Gonbad Soltanieh) in serata, poi si rientrerà a Ghazvin. Dopo cena partenza per Masooleh dove si pernotterà.

 

 

 

Iran, Bandare anzali17° giorno: visita della palude di Anzali e di Masooleh

Partenza al mattino presto per un’escursione alla palude Anzali, che è una delle più belle e più grandi paludi del mondo. Si potranno ammirare bellissimi fiori come il giglio d'acqua e una grande varietà di volatili.

Successivamente si visiterà l'antico borgo di Masooleh, la cui particolare e unica architettura è patrimonio dell’UNESCO. Gli edifici sono stati costruiti nella montagna e sono interconnessi fra loro. I cortili e i tetti delle case fungono come aree pedonali simili a strade. A Masooleh gli autoveicoli non possono entrare a causa della sua struttura urbanistica. E’ l'unico paese in Iran con un simile divieto e tuttavia le piccole strade e le molte scale non renderebbero possibile il transito ai veicoli. Le coperture esterne di argilla gialla, della maggior parte degli edifici in Masooleh, consente una migliore visibilità nella nebbia. Pernottamento a Masooleh.

 

 

Iran, Ardabil18° giorno: viaggio verso Ardabil

Oggi partiremo per Ardabil passando per lo stretto di Heiran dove si può visitare uno dei migliori paesaggi dell’Iran.
Successivamente si raggiungerà Ardabil, che è una città storica, bella e indimenticabile e si trova ai piedi della Montagna di Sabalan (la sposa dei Monti dell’Iran). In questa città la dinastia safavide prese residenza. Pernottamento in Ardabil.

 

 

 

 

 

Iran, Ardabil19° giorno: visita di Ardabil

Ardabil è una bella e indimenticabile città storica che si trova alle pendici delle Montagne di Sabalan (la sposa delle Montagne Iraniane). In questa città la dinastia safavide prese residenza. Si visiterà il mausoleo dello sceicco Safi - ad-din - e- Ardabili, imponente sito antico che comprende i mausolei dello sceicco Safi e Shah Isma'il, la Chini Khaneh (la casa di porcellana), una moschea, la Jannat Sara (la casa del paradiso), Khanqah (la casa di Dervisci), la Cheragh Khaneh (la casa delle lampade), la Shahid khaneh (la casa dei martiri) e infine la Chelleh Khaneh (il luogo in cui i devoti si chiudono durante i quaranta giorni di Quaresima). In ultimo il mausoleo dello sceicco Safi, la famosa cupola che si chiama "Allah - Allah" che ha un interno a pianta ottagonale e il Museo Archeologico. Pernottamento a Sarein.

 

 

Iran, Julfa20° giorno: viaggio verso Julfa passando per Kaleibar

Oggi spostamento da Ardebil a Kaleibar. La regione di Kaleibar è famosa per le foreste dell’area protetta di Arasbaran e della Bazz Galasi e per la fortezza di Babak Khorramdin. La torre di Babak ( Ghale - eh Babak) è dove Babak -e Khorramdin è vissuto; si erge a 3200 m sul livello del mare da cui si gode una vista mozzafiato sul paesaggio.

Babak Khorram -Din è stato uno dei principali leader rivoluzionari persiani-iraniani del Khorram - Dinan. E 'stato il leader di un movimento per la libertà locale che combatteva il califfato abbaside. La ribellione Khorramdin di Babak si diffuse nella parte occidentale e centrale dell'Iran ed è durato più di venti anni prima di essere sconfitto. Per accedere al castello si hanno due opzioni: è possibile lasciare l'auto in un parcheggio vicino alla città e salire verso il castello attraverso fitte foreste o guidare fino al punto in cui la strada si estende, lasciare l'auto lì e fare un trekking di circa un'ora fino il castello.

Finita la visita ci si sposterà verso Julfa dove si pernotterà.

 

Iran, Julfa21° giorno: visita di Julfa, in serata trasferimento a Tabriz

Oggi ci si sposterà verso Tabriz. Lungo il percorso si visiteranno Jolfa che è una delle più importanti città di confine dell'Iran che si trova nei pressi del fiume Aras e vicino alle affascinanti foreste di Arasbaran. Jolfa è la roccaforte della cultura e della religione dei cristiani armeni. Si visiteranno le principali chiese e il Monastero di San Stepanos (Maghartavank ), situato a circa 15 km a nord ovest della città, in un profondo canyon lungo il fiume Aras sulla riva iraniana al confine tra l'Azerbaigian e l'Iran. Questo monastero venne costruito nel 9 °secolo d.c. e fu ricostruit in epoca safavide dopo vari terremoti che lo avevano danneggiato. Julfa si potrà ammirare anche una bella cascata.

Finita la visita ci si sposterà verso Tabriz dove si pernotterà.

 

Iran, Tabriz, Bazaar22° giorno: visita di Tabriz

L’Azerbaigian è la culla di una delle etnie più colte e coraggiose in Iran, gli Azeri. Sarete impressionati dalla profondità e dalla ricchezza della cultura, della lingua, della musica, della danza e della letteratura azera. Le bellezze di questi luoghi cattureranno gli occhi dei visitatori come il grande parco Eil Goli (piscina dello Shah) di Tabriz. In passato pare sia  stato utilizzato come una risorsa d'acqua per scopi agricoli e anche come residenza estiva durante la dinastia Qadjar (quando Tabriz era la residenza ufficiale del Principe di Iran). Si avrà modo di visitare il bazar esotico, che è uno dei più antichi bazar del Medio Oriente e il più grande bazar coperto al mondo. E stato riconosciuto come Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel luglio 2010.

Successivamente si visiteranno i resti della grande Moschea di Kabood o Moschea Jahanshah che è una delle opere di Abul Mozaffar Jahanshah bin Qara Yousef, un membro della tribù Qaraqoyounlu, a Tabriz. Questa moschea fu completata nel 870 a.c. dopo la supervisione della moglie di Jahanshah, Jan Beigum Khatoon. La giornata si concluderà con la visita alla santa chiesa Serkis, costruita da 'Petrossian' nel quartiere Banvan di Tabriz nell'anno 1821 d.c. Pernottamento a Tabriz.

 

Iran, Tabriz23° giorno: visita di Tabriz

Oggi tour di mezza giornata a Kandovan, un villaggio turistico vicino Osku e Tabriz. La sua fama è dovuta alle sue abitazioni troglodite. Alcune case risalgono ad almeno 700 anni fa e sono ancora abitate. Kandovan è anche nota per la sua bellezza paesaggistica. Una meta turistica popolare, offre alberghi e ristoranti per servire i turisti. La sua acqua è molto popolare tra i visitatori e si crede che possa curare malattie renali.

 

 

 

 

 

24° giorno: trasferimento a Bazargan, partenza dall' Iran

Potrete lasciare l'Iran con un sacco di bei ricordi attraverso il confine di Bazargan.

 

Prezzo: 1490 Euro

Il Tour include:

  1. Visto di ingresso
  2. Trasporto per 24 giorni
  3. Esperta guida turistica parlante inglese per 24 giorni